Foresta e Albero “Dimmi”

Vai a | Go to:

Albero Sonico | Sonic Tree
Esposizioni | Exhibitions
Pubblicazioni | Press

“Albero Dimmi” è la nuova opera di Marco Guglielmi che prosegue il concept inaugurato nel 2017 con la serie dei “ComPUSter”, l’installazione vincitrice del 5th Award Florence Biennale.

“Albero Dimmi (Tell me Tree)” is the new artwork by Marco Guglielmi based on the concept of “ComPUSter”, the installation winner of the 5th Award Florence Biennale.

d_VENEZIA_BDF_s“Foresta Dimmi”. Venezia, Chiesa dell’Abbazia della Misericordia.

L’opera indaga il declino dei sistemi sociali, economici e scientifici cui soltanto la natura si sottrae. La natura stessa ci rivolge la sua interrogazione pressante sotto forma di strutture in rame modellate come un punto interrogativo, a cui l’artista ha dato il nome di “Dimmi”.
La “Foresta Dimmi” è stata il fulcro dell’installazione creata da Marco Guglielmi per la Chiesa dell’Abbazia della Misericordia di Venezia nel corso della sua personale a novembre 2017, in concomitanza con il finissage della Biennale. Sotto la volta del tetto medievale trapunto di stelle, i “Dimmi” si ergevano a manifestare l’urgenza di una domanda incessante sul perché delle cose.

This artwork investigates the decline of social, economic and scientific systems whereof only nature escapes. Nature itself addresses us a pressing question in the form of a copper structure modeled as a question mark, to which the artist gave the name “Tell me”.
“Foresta Dimmi” (Tell me Forest) was a site-specific installation for the Church of Misericordia in Venice in November 2017, during the finissage of Venice Biennale. Under the vault of the medieval starry roof, the “Tell Me’s” stood to manifest the urgency of an incessant question about the why of things.

VENEZIA_BDF_432.JPG

”Albero Dimmi” è la tappa successiva del concept: l’installazione esce allo scoperto e diviene un allestimento site-specific in ambiente naturale, sia pure contestualizzato nel tessuto urbano. L’interrogazione sul perché delle cose parte direttamente dalla stessa natura, en-plein-air. E’ una domanda silente, senza voce, quella che la natura ci pone, in un linguaggio non verbale che è anzitutto scambio energetico ed emotivo, e di cui l’opera diventa medium. L’intera installazione intende gettare luce sul “difficile paradosso” – come lo descrive l’artista stesso- dell’uso arbitrario della parola, puro costrutto atto a facilitare l’interazione sociale il quale pretende di descrivere le emozioni a scapito di una sensibilità universale ormai perduta.

IMG-20171127-WA0001

“Albero Dimmi” (Tell me Tree) is the next step of the concept: the installation comes out in a natural environment, albeit contextualized in the urban fabric. The question about the why of things spreads directly out from nature itself, en-plein-air. It is a silent question in a non-verbal language which is – first and foremost –  an energetic and emotional exchange.  The artwork intends to shed light on the “difficult paradox” (as the artist himself describes it ) of using words – an arbitrary invention for social interplay pretending to describe emotions and replace sensitiveness.

“Albero Dimmi” è strutturato sul concept di sostenibilità, preservazione ambientale, biodiversità rileggendo il rapporto tra natura e cultura come “ecosistema” sinergico, ove prevalga il rispetto di tutte le forme di vita sul pianeta.

Albero Dimmi” is based on the ideas of sustainability, environmental preservation, biodiversity giving shape to a relationship between nature and culture as a synergistic system where the respect of all forms of life prevails.

Il concept di “Albero Dimmi” ha la sua naturale evoluzione in Albero Sonico | Sonic Tree

“Albero Dimmi” has a further evolution in Albero Sonico | Sonic Tree


Esposizioni | Exhibitions:

“Arte tra le mura”
31 March – 08 April 2018, Castello di Marostica (VI), Italy

Mostra Personale @ BeDifferent Art Show
18 – 23 November, Chiesa dell’Abbazia della Misericordia, Venice (Italy)


Pubblicazioni | Press:

Catalogo “BeDifferent Art Show 2017 – Edizione Zero: A new kind of Beauty” ed. 11HellHeaven Contemporary. ISBN 9788892692978. Curatrice: Dr. Stefania Minutaglio.